Close

Maggio 6, 2019

Un gran week-end per le giovani promesse dell’Atletica Par

F7EB567A-050F-489B-92EF-A15BAB7D2EA3 il gran salto di Giulia!

Numerosi gli atleti PAR che hanno gareggiato nei diversi meetings in programma questo week-end ottenendo ottimi risultati e tantissimi Personal Best.

Nel meeting di Saronno (categorie Cadetti/e, Ragazzi/e) Giulia Gelmotto, dopo aver conquistato il pass per i Campionati Italiani, supera l’asticella posizionata a 3,25 metri, diventando così la seconda atleta della categoria in Italia. Nel salto con l’asta molto bene anche Tommaso Franzè, in continuo miglioramento, che chiude con 3,25 m. Potevano fare sicuramente meglio Gaia Gorla con 2,40 m e soprattutto Giulia Scarcella che chiude con 3 nulli dopo un salto di riscaldamento a 2,70m!

Giulia non è  niente male anche nel lungo : con 4,83 m conquista il 5° posto precedendo Sibilla Bardella, che con un gran salto finale si migliora di ben 34 cm; bene anche Gaia Bardella(+28 cm), Annalisa Franzè (+21 cm) e Margherita Scopacasa.

Nelle prove di velocità si è messo in gran mostra Fabio Venditti che ha chiuso gli 80 m piani in 9″96 , scendendo di 43centesimi e chiudendo con un ottimo 7° posto finale. Molto bene anche Gaia Gorla che con 11″12  migliora il proprio personale e precede le sue compagne Sibilla, Annalisa, Giulia e Margherita.

Buoni anche i risultati nelle gare ad ostacoli: nei 300 h Tommaso Franzè chiude al 9° posto, mentre nei 60 h Gaia Bardella si piazza al 13° posto.

 

A Cesano Maderno, dove erano di scena gli Allievi/e, grandissimo miglioramento di Davide Incarbone che passa da da 11″87 a 11″49, sintomo che la cura PAR sta portando i frutti sperati.

Gli Esordienti, impegnati a Garbagnate, si sono misurati nel lungo, nella velocità e sui 600 m. Molti di loro erano all’esordio assoluto e va fatto loro un grande applauso e siamo convinti che grazie al lavoro dei nostri tecnici i risultati non tarderanno ad arrivare. Il più “esperto” Matteo Merlotti mostra tutta il suo spirito combattivo  concludendo i 600m in 2’02”, giungendo 10° e migliorando il suo PB di 1″.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *